Domenica 14 Luglio 2019 nella Sala Consiliare del Comune di Casalvieri si è svolta la Cerimonia della consegna del PREMIO LECOLUCHE, promosso dall’Associazione “Valcomino Senza Confini”

 DISCORSO DI APERTURA 

ed organizzato con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Casalvieri,dell’Azienda  GEMAR e del  Comitato “Summer Festival”.  Alla Cerimonia hanno presenziato la Vice Prefetto di Frosinone d.ssa Anna Mancini, il vice Presidente della Provincia di Frosinone dr Luigi Vacana, il Presidente della Camera di Commercio di Frosinone dr Marcello Pigliacelli, il Tenente della Compagnia di Sora dei Carabinieri, il Cav. Angelo Rocca, il dr Danilo Campanari Responsabile dell’Ufficio Emigrazione della Regione Lazio, numerosi Sindaci del territorio ed un folto pubblico.

 

Premio LeColuche 2019

BRUNO COLUCCI

Emigrò prima di nascere. Crebbe in un quartiere difficile della periferia parigina. Lì apprese scaltrezza e adattamento, ma anche umanità e saggezza. Poco più che adolescente segui suo padre in cantiere. Fu muratore per una decina di anni, fin quando, avendo ripreso gli studi in corsi di supporto formativo, fu assunto in ruoli gregari dalla Carniato, un’azienda specializzata nell’importazione di prodotti alimentari italiani in Francia. Riuscì ad imporre l’intuizione vincente di commercializzare prodotti alimentari di qualità. Tale strategia segnò lo sviluppo frenetico dell’azienda, con un aumento esponenziale dei prodotti trattati ed un vertiginoso aumento del fatturato. Da alcuni anni la sua base di lavoro in Italia è a Napoli, dove riesce a coniugare lavoro e quotidianità in una sintesi umana, culturale e professionale assolutamente apprezzabile.                

Motivazione  

Nuovo cittadino europeo del terzo millennio, con il doppio ancoraggio in Italia e in Francia. Non è solo  il successo a segnalarlo, ma l’intuizione  e la sagacia di puntare sull’originalità della ricchezza gastronomica italiana, sulla sua interdipendenza con la storia e con l’ambiente, sulla sua qualità. Autentico ambasciatore della cultura italiana.

 

Premio LeColuche alla memoria

Nino Manfredi

 

Ebbe lo spettacolo nel sangue fu attore di teatro, di cinema, di televisione, di varietà televisivi e radiofonici, di commedie musicali, di teatro di rivista. Fu regista teatrale e cinematografico.  Interprete versatile ed eclettico, alternò ruoli comici e ruoli drammatici sempre con grande incisività. Arguto, ironico e leggero, contagioso nella simpatia. Sempre pronto al sorriso con toni divertenti e disincantati con un senso profondo della famiglia e dei rapporti umani. Noi lo ricordiamo soprattutto per l’attenzione verso il mondo dell’emigrazione  con tre film capolavoro“El gaucho”del 1964 con Gassman, Nazzari e Pampanini,  “Spaghetti house” del 1982 con Leo Gullotta, e il favoloso “Pane e cioccolata”  1974, con Johnny Dorelli. 

Motivazione

L’emigrazione ha trovato in Nino Manfredi un artista che l’ha raccontata con energia e leggerezza, con ironia e intelligenza, con un realismo coinvolgente che provoca sorrisi, malinconia ed amarezza. 

 

Omaggio LeColuche

FULVIO COLLOVATI

Fulvio Collovati è friulano, come tanti altri grandi sportivi del nostro tempo. E come friulano è testimone di terra di antiche sofferenze e di  migranti, come la nostra. E’ stato un giocatore di levatura internazionale, tra i più grandi difensori della sua generazione, per tenacia, correttezza ed intelligenza di gioco. Una maturità completata da un matrimonio longevo  e felice. Il suo impegno professionale si svolge ancora nel mondo del calcio con in diverse funzioni. Come friulano ha conosciuto con la sua famiglia il viaggio dell’emigrazione, non verso l’estero ma verso la vicina Lombardia. Fulvio non lo ha dimenticato. Questo ne fa un campione: perché la bravura sportiva si coniuga con il respiro ampio dell’uomo

Motivazione

Appartiene a quella comunità friulana  che ha cercato nel mondo senza confini futuro e dignità. Lui ha trovato il suo destino nel duro e silenzioso ruolo del difensore sui campi di calcio.  La sua presenza tra noi,  per un piccolo evento di memoria e di futuro, nella profonda Ciociaria, conferma in lui le migliori caratteristiche della sua gente.

 

 RINGRAZIAMENTI DI VALCOMINO SENZA CONFINI 

 

RASSEGNA STAMPA DEL PREMIO LECOLUCHE 2019 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna